In The City

Da Woking, cintura di Londra, Paul Weller, Bruce Foxton e Rick Buckler infiammano il mod revival: capelli corti, cravattino e chitarre di marca rigorosamente Rickenbacker. Il disco di debutto è grezzo, magari poco personale ma attraversato dalla corrente elettrica del punk rock imperante (Art School, la title track). Beat e r&b la fanno da padrone, la ripresa anfetaminica del Batman Theme televisivo è un omaggio ai Sixties e agli Who, Slow Down era nel repertorio dei primi Beatles, Away From The Numbers fa già capire che Weller non ci sta a restare nascosto nel gruppo.

Generation X

Cresciuti nel giro dei Sex Pistols, il bassista Tony James e il chitarrista-cantante Billy Idol militano nei Chelsea (come Mick Jones dei Clash e Brian James dei Damned), poi formano una band col batterista John Towe e il chitarrista Bob Andrews. Il debutto esce nel momento in cui il punk è già sulla via del tramonto, perciò la band punta non poco su strofe e ritornelli cantabili: spicca Ready Steady Go.

Camerini Alberto

Non Disponibile

Nato a San Paolo del Brasile nel 1951 e trasferitosi a Milano con la famiglia nel 1963, è uno dei protagonisti del movimento artistico che ruota attorno ai festival e ai circoli controculturali milanesi (come quello di Santa Marta, cui è dedicata una canzone del primo album). Suona con il gruppo Il Pacco, con Eugenio Finardi e Claudio Rocchi, quindi è session man per Patty Pravo e Stormy Six.

Portavoce di sonorità punk agli albori degli anni Ottanta e robattezzato l’"arlecchino del rock italiano" per le sue movenze tipiche nelle performance live, è l’autore del pezzo cult Rock’nRoll Robot (1981).

Un bagaglio di 18 album pubblicati – 12 registrati in studio e 6 raccolte – , sonorità che oscillano dal punk al poprock al synth, e un immagine sfacciatamente glam, ne fanno un artista poliedrico e d’eccezione nel panorama nostrano, nonostante il lento declino musicale e fisico dell’ultimo decennio.