Yuppi Du

Doppio colpo: da un lato, stupisce i critici cinematografici con un film autenticamente naif, dall’altro spopola con un altro brano in finto inglese.