BLACK HEART PROCESSION/SOLBAKKEN: In The Fishtank

Per la serie degli album-evento della Konkurrent tocca ai Black Heart Procession, che si scelgono come spalla i prog rocker olandesi Solbakken (interviene anche una musicista svizzera di nome Rachael). Improvvisazione premunita.

Tra Morricone, i Bad Seeds e la new wave.

2

L’idea di un lento corteo gonfio di spleen si concretizza in 2, fedele alla canzone d’autore americana (da Cash a Dylan, a Tim Buckley, a Tom Waits, fino agli Smog e ai Calexico).

È la sensibilità, più del genere, il tratto unificante tra l’incedere dilatato e marziale di A Light So Dim e il nero folk di Your Church Is Red. Lo zenit si ha comunque in Blue Tears: commovente, solenne, quasi liturgica.