Octave

Tornati insieme dopo la lunga pausa, i Moodies riconquistano i favori del pubblico. Per il tour americano Mike Pinder viene tuttavia sostituito da Patrick Moraz.

Seventh Sojourn

Dopo aver raggiunto con questo disco il primo posto negli USA, i Moody Blues decidono di fermarsi per un po’ di tempo e i cinque musicisti si dedicano a dei progetti solisti. Graeme Edge registra due album con Adrian Gurvitz; Lodge e Hayward realizzano insieme The Blue Jays (Threshold, 1975) e pubblicano dischi da soli; Thomas fa uscire From Mighty Oaks (Threshold, 1975) e Pinder The Promise (Threshold, 1976).

In Search Of The Lost Chord

È senz’altro il disco in cui l’ambizione a creare delle piccole sinfonie e la capacità di scrivere melodie accattivanti trovano un equilibrio perfetto. Tra suggestioni orientali e humour britannico, In Search Of The Lost Chord è una delle opere che meglio rappresentano la Swinging London dell’ultimo scorcio degli anni ’60, senza contare che anche questa volta ci sono due 45 giri fortunati, Voices In the Sky e Ride My See-Saw. Quinto posto per l’album in Inghilterra, ventitreesimo negli Stati Uniti.

To Our Children’s, Children’s, Children

I Moodies hanno capito che la loro carta migliore è l’abilità nel costruire atmosfere più ampie di quelle che una canzone permette, ma non hanno pretese di comporre sinfonie di stampo classicheggiante. È esemplare del loro modo di scrivere, il modo con cui utilizzano Eyes Of A Child, una migliori melodie composte da John Lodge, che dividono in due parti e interrompono con Floating, un orecchiabile canzone di Ray Thomas.

The Magnificent Moodies

Nati a Birmingham dall’incontro di musicisti provenienti da diversi gruppi, i Moody Blues suonano r&b ed esordiscono nel 1964 con il 45 giri Lose Your Money, seguito da Go Now, che arriva al primo posto delle classifiche inglesi. La formazione, composta da Danny Laine (chitarra, voce), Mike Pinder (tastiere, basso), Clint warwick (basso), Ray Thomas (flauto, sassofono) e Graeme Edge (batteria), dura tuttavia molto poco, non essendo forse in grado di gestire un successo così improvviso. Negli Stati Uniti viene pubblicato con il titolo Go Now!