Album,  B,  Kyuss

Blues For The Red Sun

Come altre formazioni americane nate in zone desertiche (i Giant Sand, i Meat Puppets, i Thin White Rope), i Kyuss ne traggono ispirazione (il titolo si riferisce proprio al sole del deserto). Quello che però li differenzia è lo spessore concreto dei loro viaggi in acido. Passati indenni attraverso il vortice aspirante del fuzz di Thumb, dove l’hard anni ’70 diventa un relitto spaziale, si è pronti per farsi investire dal macigno Green Machine, in cui l’ottundimento da ripetizione del riff che fa da gancio trainante è pari alla ritmicità ipnotica e dirompente dello stesso. Dopo, sono altri trip pesanti: Molten Universe, 50 Million Year Trip (Uspide Down), fino a Mondo Generator. Heavy rock, heavy blues (Thong Song), heavy psych, heavy metal. L’eccellenza di uno stile che si distingue da tutti e per cui è già nell’aria una definizione: stoner rock, o, più semplicemente, stoner.

Scroll Up