Maledetti

Ulteriori sperimentazioni con vista sui Balcani. Si decide di aprire la porta a illustri colleghi (Steve Lacy, Paul Lytton, Walter Calloni e Hugh Bullen), ma la cosa non si ripercuote positivamente su un gruppo che aveva appena trovato la propria compattezza.