Whiteout

Tornati con una indipendente, i Boss Hog sono ancora di più il lato "leggero" della Blues Explosion. Qualcosa a metà tra le asprezze di Jon e il sex appeal di Cristina: suono sempre sporco, garagista e distorto ma con i tocchi di modernariato garantiti dalle tastiere vintage di Mark Boyce, ritmi funky e qualche flirt con il pop.

Accattivanti risultano soprattutto la title-track e una Get It While You Wait da far invidia ai Garbage.