I mali del secolo

In pauroso ritardo rispetto ad altri colleghi, si decide a concepire un album degno di questo nome. Faticoso, zoppicante, ma con un buon momento: L’albero di trenta piani.