The Shutov Assembly

Qui invece si ritorna ai suoni più morbidi e al lento caleidoscopio della discreet music. Dieci brani registrati fra il 1985 e il 1990; il titolo omaggia il pittore russo Sergej Shutov.