Arisa

ARISA, LE ORIGINI E GLI ESORDI

Arisa è l’acronimo dei nomi dei componenti del nucleo famigliare di Rosalba Pippa. La A deriva dal nome del padre Antonio, la R dal suo stesso nome, la I e la S dai nomi delle sorelle Isabella e Sabrina, la A finale dal nome della madre Assunta.

Rosalba nasce a Genova il 20 agosto 1982 e cresce a Pignola, paese d’origini della famiglia a pochi chilometri da Potenza. Le sue prime influenze musicali sono Mariah Carey e Céline Dion, ripetendo le loro canzoni impara ad usare il diaframma e gli automatismi per l’emissione del fiato. Arisa nasce come cantante autodidatta. Diplomata al liceo pedagogico, svolge diversi lavori come cameriera, cantante da piano bar, baby sitter, parrucchiera, donna delle pulizie ed estetista fino a poche settimane prima del suo esordio a Sanremo. I suoi primi concerti sono nel ristorante dove lavorava il fidanzato Tano. Ma i suoi primi passi nel mondo della musica risalgono al 1998, al concorso “Pino d’Oro” di Pignola organizzato dall’Associazione Culturale “Il focolare”, dove sarà vincitrice. L’anno seguente vince a Taggiano (SA) il Premio Cantacavallo.

Nel 2007 vince una borsa di studio come interprete presso il centro Europeo Toscolano (CET)  di Mogol. Nel 2008 Arisa partecipa e vince a SanremoLab, che le permetterà nel 2009 di raggiungere il successo partecipando al 59° Festival di Sanremo con la canzone Sincerità, che vince la categoria Nuove Proposte. Oltre al Premio della Critica Mia Martini. Contemporaneamente esce il suo album d’esordio, anch’esso intitolato Sincerità, sotto l’etichetta Warner Music Italy. Nel giugno dello stesso anno partecipa ai Wind Music Awards e ad Amiche per l’Abruzzo.

CANTANTE, SCRITTRICE, ATTRICE, DOPPIATRICE

Nel 2010 torna al Festival nella categoria Artisti con la canzone Malamorenò, che accompagna l’uscita dell’omonimo album.  Nello stesso anno la cantante entra a far parte del cast di Victor Victoria- Niente è come sembra. Nel 2011 Arisa diventa giudice del talent show X Factor e fa il suo debutto al cinema nel film Tutta colpa della musica. Nel 2011 realizza il brano L’amor sei tu, in collaborazione con Naif Hèrin, come colonna sonora del film La peggior settimana della mia vita, in cui ha anche una parte come attrice. Nel dicembre 201 esce l’EP Arisa per Natale. Nel 2012 è ancora sul palco dell’Ariston, con il brano La notte che arriva al secondo posto. Esce il terzo album Amami.

Sempre nel 2012 pubblica il suo primo libro Il paradiso non è un granché (storia di un motivato orecchiabile) e viene riconfermata come giudice di X Factor. Ad ottobre esce il singolo Meraviglioso amore mio che diventa poi colonna sonora del film Pazza di me. È anche l’anno del suo debutto al cinema come doppiatrice nella pellicola di animazione Un mostro a Parigi. Recita nel film Colpi di fulmine di Neri Parenti. Nel 2013 è ancora interprete per il film d’animazione Cattivissimo me 2, esce anche il suo secondo libro Tu eri tutto per me

Nel 2014 la cantante partecipa al 64° edizione del Festival di Sanremo e vince con il brano Controvento. Nello stesso anno esce il suo quarto album, Se vedo te. La voce di Arisa anima uno dei personaggi del film di animazione Barry, Gloria e i Disco Worms. Nel 2014 collabora con i Club Dogo al brano Fragili. Nel 2015 è una delle co-conduttrici del Festival all’Ariston. A marzo dello stesso anno realizza la colonna sonora del film Cenerentola. Nel novembre 2015 Arisa partecipa al reality show Monte Bianco – Sfida verticale. Nel febbraio 2016 è di nuovo una partecipante del Festival di Sanremo con il brano  Guardando il cielo, che anticipa l’uscita del suo quinto album, dal medesimo titolo. È un anno ricco di collaborazioni, tra cui Ron e Tricarico.

Nel maggio 2016 è ancora giudice per la decima edizione di X Factor. Nel gennaio 2017 Arisa lascia l’etichetta Warner Music Italy. Nello stesso periodo collabora all’album di J-Ax e Fedez, Comunisti col Rolex. Nel marzo 2017 pubblica la canzone Ho perso l’amore che diventa colonna sonora del film La verità, vi spiego, sull’amore. Nel 2017 esce il singolo L’esercito del selfie, in collaborazione con Lorenzo Fragola. Nell’ottobre 2017 la cantante passa sotto la Sugar Music e pubblica il brano Ho cambiato i piani, che diventa la colonna sonora del film Nove lune e mezza. Nello stesso periodo lavora anche alle musiche del film Malarazza, cantando per la prima volta in portoghese. Nel novembre 2017 realizza il brano Vasame per il film Napoli Velata. Nello stesso anno è di nuovo voce di Cattissimo Me 3.

Il 9 febbraio 2018 Arisa è ospite del 68° Festival di Sanremo per affiancare Giovanni Caccamo nel brano Eterno, in occasione della serata dedicata ai duetti. In seguito, il 5 e il 12 maggio ha rivestito provvisoriamente il ruolo di giudice della commissione esterna per la quinta e sesta puntata della diciassettesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi, in sostituzione dell’attore Marco Bocci.

GLI AMORI DI ARISA

Arisa ha avuto uno storico fidanzato, Giuseppe Anastasi, musicista e paroliere che è anche l’autore della maggior parte dei testi che l’hanno resa famosa. La loro è stata una storia molto lunga, che durava da prima che la cantante arrivasse a Sanremo per la prima volta. Il rapporto professionale tra i due non si è concluso ma la storia d’amore si. Nel 2014 infatti ha iniziato una storia con Lorenzo Zambelli, il suo manager, per il quale si dice che si sia trasferita a Milano. La storia va avanti con diversi tira e molla. Nel marzo 2018 Arisa vola in India in cerca di cura per il suo mal d’amore dopo l’ennesima rottura. Arisa non ha mai escluso la possibilità di innamorarsi di una donna.

 

Noemi

GLI STUDI

Veronica Scopelliti, in arte Noemi, nasce a Roma il 25 gennaio 1982. A sette anni inizia a prendere lezioni di pianoforte spinta dal padre, ed entra a far parte del coro scolastico. Compiuti li studi superiori nel 2002 si iscrive all’Università di Roma dove frequenta Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS), si laurea nel 2005 con 110 e lode, portando una tesi sul cinema dal titolo “Un corpo per Roger Rabbit”. Si specializza in Studi Critici e Storici sul Cinema e la TV.

LA MUSICA E X FACTOR

A partire dal 2003, durante il periodo universitario Noemi incide diversi demo insieme all’arrangiatore e compositore indipendente Diego Calvetti. Partecipa alla composizione di nuovi brani con Francesco Sigheri e Pio Stefanini, già autori di testi per Irene Grandi e Dolcenera.

Nel 2006 partecipa allo spettacolo teatrale “Donna Gabriella e i Suoi Figli” diretto da Gabriele Cirilli. Nello stesso anno fa la sua orma apparizione insieme alla sorella Arianna, nel videoclip di Pier Cortese “Dimmi come passi le notti”.

Nel 2007 partecipa alla selezione di Sanremolab, venendo ammessa tra i dodici finalisti, ma senza rientrare tra i tre vincitori ammessi di diritto al Festival. Entra a far parte come solista del gruppo musicale rock dei “Bagajajo Brothers”, sceglie come nome d’arte “Noemi” perché era il nome che la madre voleva darle alla nascita.

Nell’autunno 2008 supera i provini per la seconda edizione di X Factor ed entra nella categoria +25, capitanata da Morgan. Nel corso del programma interpreta cover di Tina Turner, Diana Ross, Gianna Nannini, Patty Pravo, Vasco Rossi, Ivano Fossati e dello Morgan, ottenendo un riscontro positivo da parte della giuria e del pubblico. Dotata di un’intensa vocalità blues e soul, il suo percorso durante il programma la porta a interpretare brani italiani e internazionali distanti dal suo ambiente musicale

Rimasta l’unica donna in gara, nella dodicesima puntata viene eliminata, classificandosi quinta, senza nemmeno aver presentato il suo inedito. Ma Francesco Facchinetti, al tempo presentatore del talent show, la invita al suo programma radiofonico “Very Normal Password”, in onda su RTL 102,5, dove passa in esclusiva l’inedito di Noemi, quello che avrebbe dovuto presentare alla semifinale, intitolato “Briciole”.

Dal 2008 è legata sentimentalmente al musicista Gabriele Greco, facente parte della band di Noemi in qualità di bassista e contrabbassista. Il 20 luglio 2018 i due si sposano a Roma nella basilica di San Lorenzo in Lucina.

IL SUCCESSO DI NOEMI

Il brano viene pubblicato la sera stessa su Itunes Italia, e dopo due giorni raggiunge la posizione 1 fra i brani più scaricati. In seguito debutta in seconda posizione della classifica stilata dalla FIMI.

Il suo primo EP, intitolato “Noemi”, viene pubblicato il 24 aprile 2009, e contiene quattro brani inediti, tra cui anche “Briciole”. Il disco è subito nella top 10 della classifica italiana e ottiene un disco d’oro per le oltre 50.000 copie vendute.

Il 16 maggio 2009 la cantante sale sul palco del teatro degli Arcimboldi di Milano per aprire il concerto del famoso gruppo dei Simply Red. Ad ottobre dello stesso anno esce il primo album inedito dal titolo “Sulla mia pelle”. Il primo singolo estratto dall’album è “L’amore si odia” ed è un duetto con Fiorella Mannoia. È subito un successo e l’album vende più di 55.000 copie, entrando nelle posizioni più alte delle classifiche italiane. Ottiene il primo disco di platino dopo aver superato le 70.000 copie vendute.

Nello stesso periodo duetta con Claudio Baglioni e Gianluca Grignani nel brano “Quanto ti voglio”, inserito nell’album di Baglioni “Q.P.G.A”.

Alla fine del 2009 viene ufficializzata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2010, con il brano “Per tutta la vita”. Torna sul palco dell’Ariston per Sanremo 2012 con il brano “Sono solo parole”, che si piazza al terzo posto dopo le canzoni di Arisa e Emma Marrone, vincitrice del Festival. Nel 2014 con “Un uomo è un albero” e “Bagnati dal sole” che le hanno fruttato un Telegatto di Sanremo Social, nel 2016 ottenendo una Targa PMI per aver presentato il brano “La borsa di una donna” ed arrivando finalista nella gara delle cover con “Dedicato” e nel Festival del 2018 con il brano “Non smettere mai di cercarmi”.

Nel 2012 è stata scelta dalla Walt Disney per comporre la colonna sonora italiana del film d’animazione Ribelle – The Brave con i brani “Il cielo toccherò” e “Tra vento ed aria”. La sua particolare timbrica vocale è stata anche oggetto di lusinghiere considerazioni da parte di alcuni psicologi di università inglesi e canadesi.

Nel 2013 partecipa come coach alla prima edizione di The Voice of Italy, l’esperienza è stata positiva e Noemi riconferma la sua partecipazione anche per la seconda edizione del programma. Noemi torna a The Voice of Italy 3, che si riconferma il programma più seguito di Rai 2. Il 27 marzo 2015 viene estratto dall’album Pop-hoolista di Fedez, il terzo singolo “L’amore eternit” in collaborazione con Noemi, il quale solo dopo 3 settimane viene certificato disco d’oro.

I RICONOSCIMENTI

Nel corso della sua carriera ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, inclusi cinque Wind Music Awards ed un Premio TV – Premio regia televisiva oltre a varie nomination ai World Music Awards, ai TRL Awards, all’OGAE e una al Nastro d’argento. Il 21 giugno 2017, nel giorno della Festa della musica, Noemi è entrata nei Guinness dei primati per il maggior numero di concerti eseguiti in 12 ore.