When I Was Cruel

Il primo disco rock dai tempi lontani di Brutal Youth serve a dimostrare che MacManus non ha perso il gusto per il rumore e i suoni garage.

Ben assecondato da due terzi degli Attractions (ribattezzati Imposters), Costello ringiovanisce di botto in pezzi come Tear Off Your Own Head e 45. 15 Petals sembra suonata da un’orchestra balcanica, e When I Was Cruel No. 2 è una ballata geniale e postmoderna: la voce nel loop, ipnotico e ossessivo, è rubata a un vecchio vinile di Mina.