Verità supposte

Impazza col singolo-tormentone Fuori dal tunnel che, adottata come sigla dal teatrino sparafacezie di Zelig, rischia di distorcere il lavoro di un "disoccupato con l’alibi dell’arte", ludico ma lucido, come dimostrano le invettive di La legge dell’ortica o L’età dei figuranti.

Dal punto di vista sonoro il disco è più ricco del disco precedente, e gioca oltre che con le parole coi generi musicali (degna conclusione, lo jodel di Jodellavitanonhocapitouncazzo).