THE OTHER ONES: The Strange Remain

Weir, Lesh e Hart (con le chitarre di Steve Kimock e Mark Karan, il sax di Dave Ellis, la batteria di John Molo e le tastiere di Bruce Hornsby) si ricongiungono nel “Furthur tour” del 1998, documentato in questo doppio disco: solide versioni dei classici Dead si alternano a dinamiche nuove composizioni dagli accenti “world” o tropicaleggianti (Only The Strange Remain, Banyan Tree, Baba Jingo) e a ballate pianistiche nel classico stile di Hornsby (White-Wheeled Limousine, Rainbow’s Cadillac). E’ la prova generale per la rinascita del gruppo sotto la sigla Dead e l’inizio di una nuova, intensa, attività dal vivo.