Sea Change

Dietrofront. Il Mr. Hansen intimista che non ti aspetti, o forse sì, per quella sua ricerca continua di imprevedibilità Mutante per eccellenza, rinuncia qui alla sua varietà di stile e per 12 brani accumula sull’asse chitarra-voce arrangiamenti d’archi e atmosfera, tanta atmosfera.

Beck non è mai stato così diretto nell’esprimere i sentimenti; si dice che l’album nasca da una sua delusione amorosa (ne sarebbe la spia Lost Cause).

Ancora con l’aiuto di Godrich, con belle canzoni come The Golden Age, Lonesome Tears, Little One (con qualche brivido gotico, da Julian Cope). Nel cast anche il babbo, David Campbell, noto arrangiatore e direttore d’orchestra, che dà il meglio di sé nella meravigliosa ‘Round The Bend.