Libera

Lasciati i Matia Bazar all’inizio degli anni ’90, Antonella Ruggiero dà il via alla sua carriera solista con un disco che accosta classiche ritmiche pop-rock a suoni della tradizione orientale. Una formula non del tutto convincente ma decisamente meno banale di quella che aveva caratterizzato gli ultimi album incisi dalla cantante assieme alla band genovese.