Jar Of Flies

Quasi a voler anestetizzare le cattive vibrazioni, le angosce che Dirt urlava, Jar Of Flies preferisce sussurrarle soltanto, nelle lente e dolorose Rotten Apple e Nutshell. Le sue trame elettroacustiche esulano da ogni cliché grunge, restando in un limbo sospeso, intimista, addirittura bucolico in Don’t Follow e nello strumentale Whale & Wasp. È anche l’esordio per il nuovo bassista, Mike Inez.