Gelato metropolitano

Disco più acustico del precedente, rispecchia l’anima freak degli anni di piombo: nella cupa Milano anni ’70 crescono anime multicolori come quella di Camerini, che sorride pensando a L’arrivo di Mao Tse Tung in paradiso e sambeggia in Gelato metropolitano. Siccome "il privato è politico", Camerini parla molto di sé oltre che degli slogan che si sentono in giro (su tutti, Bambulé). Produttore è stavolta Ares Tavolazzi, sempre degli Area.