BeautifulGarbage

Sono sempre meno forti le influenze indie per i Garbage, che confezionano un intelligente disco pop: tra i singoli Androginy, perfetta per le passerelle, e Cherry Lips, una commistione di chitarre distorte, ritmi sintetici e melodia facile ispirata dai romanzi dello scrittore JT Leroy.

Garbage

A capo dai Garbage c’è un team di musicisti/produttori composto da Steve Marker, Duke Erikson e dal più noto Butch Vig, celebre per aver lavorato in Nevermind dei Nirvana e Siamese Dream degli Smashing Pumpkins (al suo attivo anche dischi di Sonic Youth e L7). Canta la scozzese Shirley Manson, ex Angelfish. L’album è promosso con un utile filotto di singoli/clip: Queer, che esalta il tono basso e sensuale della Manson, Only Happy When It Rains, quasi omonima di un pezzo dei Jesus And Mary Chain, Stupid Girl, che alle chitarre indie rock alla Sonic Youth abbina sonorità pop e disco, e infine Milk. Il format musicale del gruppo è un cocktail di indie rock, pop anni ’80 (Vow) e un velluto noise alla My Bloody Valentine/Curve (Supervixen).