Faith

Se nasce il mito dei Cure come gruppo dark è per la trilogia di cui Faith rappresenta il secondo capitolo. Funereo, e ben più introverso del già autunnale Seventeen Seconds, amato tantissimo da Chris Parry, il manager, che lo considerava il capolavoro dei Cure, è un disco chiuso su se stesso, impenetrabile; produce come singolo Primary, la canzone più rock, la più atipica rispetto ai mesti madrigali All Cats Are Grey e The Funeral Party.

La cassetta dedicava il lato B alla colonna sonora di Carnage Visors, film di animazione astratta proiettato in genere prima dei concerti.