Exciter

Dopo vent’anni, la maturità è arrivata, e con essa il desiderio di provare cose nuove (anche se non mancano aperte e compiaciute autocitazioni). Quello che colpisce, a fianco delle Depeche songs riconoscibili dopo pochi secondi come Dream On e I Feel Loved, sono le atmosfere romantiche e delicate riscontrabili in When The Body Speaks e Goodnight Lover.

Subito dopo l’album, arriva un’altra pausa: Gore incide un altro album della sua carriera solista, seguita solo dai più ostinati cultori, e per la prima volta lo fa (ovviamente con maggiore successo) anche Dave Gahan, con il discreto Paper Monsters, (WB, 2003), prodotto da Ken Thomas (Sigur Ros) e dedicato alle sue vicende di tossicodipendente.