Einstürzende Neubauten

Nella terra di mezzo tra l’happening e il rumore si muove l’arte del gruppo tedesco.

La sua metallurgia drammatica, parallela e distinta dai contemporanei inglesi Throbbing Gristle e Cabaret Voltaire, è il riflesso di storiche avanguardie connazionali: il dada di Kurt Schwitters, il grido teatrale degli espressionisti, musicalmente lo sprechgesang, il canto declamato e atonale nato dalla dodecafonia schÎnberghiana, reso in una catastrofica versione punk. 

Gli Einstürzende Neubauten (vuol dire “nuovi edifici che crollano”) sono Blixa Bargeld (chitarra, voce, percussioni), F.M. Einheit (percussioni) e N.U. Unruh (percussioni, effetti). Berlinesi, avamposto del collettivo detto Die Genialen Dilettanten, si formano nel 1980 e, dopo trent’anni di attività continuativa, rappresentano climax e riferimento della scena post-industrial tedesca e internazionale.