North

Per il suo debutto personale sulla leggendaria "etichetta gialla", il songwriter si circonda di session men da sogno (Lee Konitz, Marc Ribot, Peter Erskine, più il solito Nieve) e produce un grosso sforzo compositivo: prevalgono le tonalità brune e le atmosfere autunnali, ma raramente le sue nuove ballate sono abbastanza agili da decollare.

L’edizione limitata contiene un Dvd in omaggio; e in tipico spirito costelliano, la title track è disponibile solo come download da Internet riservato agli acquirenti del disco.

Il Sogno

Scritta in origine per uno spettacolo della compagnia italiana di danza AterBalletto, la prima opera "sinfonica" di Costello (accompagnato dalla London Symphony Orchestra diretta da Michael Tilson Thomas) prende libera ispirazione da Gershwin e da Ellington, da Bernstein e dalla grande canzone americana, shakerando elementi di tradizione puramente classica con rimandi a Broadway, allo swing e alla Hollywood in bianco e nero.

L’affresco è policromatico e dinamico: ma è da intendersi principalmente come un’avventurosa parentesi estemporanea.