Armed Forces

Elvis è ormai un nome che conta sulla scena britannica ma comincia a pagarne le conseguenze. Il nuovo album è una tranche de vie scritta e realizzata tra un tour e l’altro, a malapena velata dal desiderio (confessato) di emulare il pop melodico e "commerciale" degli Abba.

Stress ed eccessi della vita on the road sfociano in un disco ansiogeno e un po’ frettoloso, vivace e con qualche riempitivo. Accidents Will Happen e Oliver’s Army, però, basterebbero da sole a portare in attivo il bilancio: la seconda soprattutto, che impiega un irresistibile ed orecchiabile ritornello per parlare di un argomento serissimo (l’arruolamento "forzato" dei giovani sottoproletari disoccupati nell’esercito di occupazione in Irlanda).