Spirit Chaser

L’ultimo capitolo dei Dead Can Dance è anche il meno etereo e sfuggente dell’intero catalogo. Le nuove "armonie di cielo e terra" hanno una dimensione ritmica più accentuata, che sfiora persino territori funky nelle tastiere di Song Of The Stars. Altrove, tra suoni della foresta e rumori tropicali, affiorano sentori di America Latina (Song Of The Disposessed). Ma la loro resta, fino all’ultimo, una musica intrinsecamente aliena.