So Much Shouting, So Much Laughter

La (ex?) folk singer di Buffalo documenta con un doppio CD la svolta jazz-funk impressa alle sue più recenti esibizioni dal vivo. Cavalli di battaglia, rarità di catalogo e qualche inedito allestiscono uno show pulsante e un po’ caotico, vibrante ma confuso. Nell’abbondante menù è incluso anche il secco rap anti-Bush scritto dopo la tragedia dell’11 settembre 2001, Self Evident.