Sienteme, it’s time to land

È tempo di atterrare: dopo il volo progressivo dei primi dischi, il cantante va a San Francisco e intuisce la prossima fine degli "anni dell’impegno". Nell’album, cantato soprattutto in inglese, c’è molta fusion, che maschera un compiaciuto avvicinamento al funky e alla disco.