Morrison Hotel

Quando esce quest’album, marzo 1970, i Doors sono in piena crisi per l’immagine negativa che i loro show dal vivo hanno assunto, per le patetiche provocazioni di un Morrison spesso ubriaco e sopra le righe. Sono capaci però di un colpo d’ala, con un disco che pur senza incantare propone un rock forte e schietto.

Jim il re Lucertola non è più un cherubino dai riccioli d’oro ma un signore bolso con la barba lunga; e le sue canzoni non volano più in cielo ma strisciano per terra e battono i locali malfamati, da Roadhouse Blues a Maggie McGill.