More Joy, Less Shame

Ani spezza un altro tabù del folk establishment, sottoponendo le sue canzoni alla centrifuga dei remix: dei sei pezzi in scaletta, quattro sono versioni dance e destrutturate di Joyful Girl (dal disco precedente), con l’aggiunta di un remix di Shameless e di una Both Hands dal vivo con l’Orchestra Filarmonica di Buffalo, inclusa anche nel successivo Living In Clip.