March To Fuzz

Consigliata sia a chi ama il gruppo di Mark Arm e Steve Turner, sia a chi vuole conoscerlo e parte da zero. Il primo CD è un corposo Best Of. Il secondo è tutto rarità, brani prestati a colonne sonore (Oblivion) e una serie di cover rivelatrici (dai Black Flag ai Roxy Music, dagli Spacemen 3 e Elvis Costello ai Crucifucks a agli Agry Samoans). Le note di copertina parlano del gruppo al passato, come se fosse sciolto. In effetti è così ma non è ancora detta l’ultima parola.