Made In Japan

Venti brani registrati in diverse città fra il 1996 e il 1999. Tutte le canzoni sono riarrangiate rispetto alle versioni originali e mettono in evidenza l’abilità tecnica al limite del virtuosismo dei singoli strumentisti.