In Search Of Space

Il secondo album è già un piccolo capolavoro e mostra una band più compatta, grazie anche all’ingresso del nuovo bassista Dave Anderson (ex Amon DŸŸl 2), di Del Dettmar ai sintetizzatori e del cantante Robert Calvert. Importante è anche la collaborazione con lo scrittore di fantascienza Michael Moorcock. Brani manifesto dell’inconfondibile suono della band sono Master Of The Universe e il singolo Silver Machine / Seven By Seven che arriva inaspettatamente fino al n. 3 delle classifiche inglesi. Il gruppo riscuote anche un notevole successo con le sue esibizioni al Glastonbury Fayre Festival e al Greasy Truckers Party di Londra (con brani inclusi nei rispettivi album). La ristampa remasterizzata su CD (EMI Premier, 1996) aggiunge i due brani del singolo citato più un altro lato b inedito su album.