Disco 3

Terzo capitolo della saga, con beat più sperimentali, qualche tributo ai New Order, ma anche l’ostinazione nel proporre questi album come dischi a tutto tondo e non raccolte di remix — prova ne sia la chiusura di London, accompagnata solo da un pianoforte.