Sospesa

L’opera terza della cantante sembra fare affidamento più sull’indubbio fascino di una voce unica che sul valore intrinseco delle canzoni, molte delle quali sono a dir poco anonime. Dal naufragio non si salvano neppure Di perle e inverni, scritta assieme a Giovanni Lindo Ferretti, e And Will You Love Me, firmata da Ennio Morricone.

Luna crescente (Sacrarmonia)

Dopo un tour in chiese e teatri antichi dedicato alla musica sacra e tradizionale, la Ruggiero decide di produrre un disco dedicato al repertorio di quei concerti. Accompagnata dagli archi dell’Arké Quartet, interpreta canzoni tradizionali come la natalizia Adeste Fideles ed episodi della sua carriera solista, oltre a brani appartenenti a liturgie africane e sudamericane.

Un progetto portato a termine con classe e leggerezza, laddove il rischio di tediare l’ascoltatore era assai concreto.

Ruggiero Antonella

Non Disponibile

Nata a Genova nel 1952, leader dei Matia Bazàr per lunghi quattordici anni dal 1975 al 1989 – con i quali idea e produce hits quali Per un’ora d’amore e Ti sento Antonella Ruggiero decide di intraprendere la carriera solista nel 1995.

Le sue pubblicazioni più recenti risalgono al 2010 con Contemporanea Tango e I regali di Natale.

Libera

Lasciati i Matia Bazar all’inizio degli anni ’90, Antonella Ruggiero dà il via alla sua carriera solista con un disco che accosta classiche ritmiche pop-rock a suoni della tradizione orientale. Una formula non del tutto convincente ma decisamente meno banale di quella che aveva caratterizzato gli ultimi album incisi dalla cantante assieme alla band genovese.

Registrazioni moderne

Il meglio, o quasi, del nuovo rock italiano (Subsonica, Bluvertigo, Scisma, Timoria e altri ancora) coprotagonista di un album in cui la Ruggiero reinterpreta i brani a suo tempo portati al successo con i Matia Bazar.

L’esperimento funziona e alcuni episodi, davvero intriganti, superano gli originali. Ascoltare Per un’ora d’amore (incisa con i Subsonica) e Ti sento (con i Timoria) per credere.