Who’s Afraid Of The Art Of Noise!

Un capolavoro della musica elettronica, un album fuori dal tempo che, a tutt’oggi, è attuale, moderno, sperimentale. Close (To The Edit) è un insieme di groove funky elaborati in chiave electro, Beatbox miscela rock e techno (come molti gruppi hanno fatto negli anni e continuano a fare oggi), How To Kill unisce beat e melodia. E poi qui gli Art Of Noise regalano Moments In Love: una splendida traccia strumentale di dieci minuti divenuta storica melodia di spot pubblicitari.

In Visible Silence

L’album In Visible Silence celebra il matrimonio tra elettronica e pop: il compito di officiare spetta alla stravagante creatività degli Art Of Noise, che consegnano così ai musicisti che li seguiranno la possibilità di miscelare alla perfezione l’avanguardismo dell’elettronica con la divulgabilità della pop music. Paranoimia è un pezzo da ascoltare in loop!

Art Of Noise

Non Disponibile

Sonorità synthpop, ambient e new wave per la formazione londinese Art of Noise, nome tratto dal pressoché omonimo saggio futurista di Luigi Russolo "The Art of Noises".

In attivo dal 1983 al 1990 e di nuovo dal 1998 al 2000, la band conta sei album in studio e una corposa serie di remixes. 

Below The Waste

Gli Art Of Noise scoprono la musica etnica e decidono di miscelarla con l’elettronica: è questa la nuova sfida che li vede coinvolti nel 1989 quando producono Below The Waste. Dopo gli incontri di successo tra techno e pop, elettronica e pop, ambient e pop… falliscono la loro nuova sfida: il mix etno-electro non ha quella incisività necessaria per permanere nel tempo.