Buzzcocks

Niente da segnalare, se non il fugace ritorno di Howard Devoto in seno alla band. Il vecchio compagno d’avventura, già tornato a collaborare con Pete Shelley in Buzzkunst, trascurabile album in cui l’elettronica prevale sulle chitarre, firma un brano intitolato Lester Sands, saluta e se ne va.

Il resto è l’ordinaria amministrazione di una band senza più nulla da dire.