…Yes, Please!

Spediti in uno studio di registrazione delle Barbados assieme a Chris Frantz e Tina Weymouth dei Talking Heads, gli Happy Mondays si lasciano travolgere da uno stile di vita troppo dissoluto persino per delle rockstar e danno alle stampe un album fiacco e inconsistente, nemmeno lontano parente del suo predecessore. Come se non bastasse, dilapidano il budget loro assegnato dalla Factory, dando un significativo contributo alla bancarotta dell’etichetta.

Live

Album dal vivo registrato durante il tour seguito alla pubblicazione di Pills’n’Thrills’n’Bellyaches. La dimensione live non è certo la più congeniale al gruppo, che sul palco mostra tutti i propri limiti tecnici. La scaletta, in compenso, può contare su tutti i brani migliori della carriera della band, da Loose Fit a Rave On, da God’s Cop a Wrote For Luck. La versione su singolo CD ha un brano in meno.